A scuola di democrazia partecipata con RENA

summerschoolA lezione di buon governo e cittadinanza responsabile con RENA, la Rete per l’Eccellenza nazionale animata da giovani che vogliono fare dell’Italia un Paese a regola d’ARTE: aperto, responsabile, trasparente ed equilibrato. Perché il miglioramento della qualità della democrazia e della pubblica amministrazione è nelle mani dei cittadini.

Dal 2 all’8 settembre gli studenti della Summer School si riuniranno a Matera per affrontare temi come: trasparenza, dati aperti e alfabetizzazione, Wikicrazia, innovazione, start-up e impresa sociale.

L’iniziativa punta a riunire persone con profili disciplinari diversi, pronte a mettere a sistema le proprie competenze e gli insegnamenti acquisiti per migliorare la comunità.

Tra i docenti: Alberto Cottica (autore di “Wikicrazia”), Alessandro Fusacchia (Ministero per lo Sviluppo Economico), Annibale D’Elia (Regione Puglia), Dino Amenduni (Proforma), Ernesto Belisario (Università della Basilicata), Paolo Verri (Comitato Matera 2019), Gregorio Arena (Università di Trento), Morena Ragone (Wikitalia), Alex Giordano (Ninjamarketing), Matteo Ciastellardi (Universitat Oberta de Catalunya), Stefano Baia Curioni (Università Bocconi), Davide Gomba (Officine Arduino).

È possibile candidarsi online fino alle ore 18 di venerdì 27 luglio. La partecipazione alla scuola è soggetta ad una quota d’iscrizione simbolica di 100 euro. I 30 selezionati beneficeranno della copertura di tutti i costi di partecipazione escluse le spese di trasporto. Maggiori informazioni sul sito. La Summer School è promossa da RENA - Rete per l’Eccellenza nazionale con il supporto di Intesa Sanpaolo e la partnership di Sviluppo Basilicata, Matera Hub, Wikitalia e Altratv.tv.

bannerino altratv dolomiti
 

Twitter